Progettazione 3D:Google SketchUp 8.0.11752

Google-Sketchup-Pro.jpgGoogle SketchUp è un applicativo rivolto alla progettazione 3D gratis realizzato per favorire l’approccio delle persone meno esperte alle funzionalità implementate. Fra le sue prerogative vi sono infatti intuitività e semplicità d’uso, senza sacrificare la possibilità di mettere a punto progetti di una discreta complessità. Si può iniziare con l’ideazione di modelli tridimensionali, ai quali sono applicabili texture, per arrivare allo sviluppo di ambienti caratterizzati da un insieme di elementi di vario genere.

L’immediatezza con la quale si riesce ad accedere ad opzioni e comandi di Google SketchUp permette di raggiungere un’esperienza d’uso appagante anche per gli esperti del settore della grafica 3D, i quali possono ad esempio generare modelli di edifici per Google Earth. Uno degli obiettivi principali dichiarati dagli sviluppatori è di rendere divertente l’interazione con il software, mediante il ricorso a strumenti di modellazione e progettazione intuitivi e di uso comune, senza scomodare la complessità di altri applicativi di tipo commerciale.

 

Per allinearsi a tale pensiero, i modelli di Google SketchUp sono composti da due soli elementi, denominati facce e bordi. Questi sono in pratica linee rette, mentre le facce rappresentano forme bidimensionali composte da più bordi che vanno a racchiudere una figura piana. La creazione di modelli passa pertanto attraverso la composizione di facce e bordi con il supporto di tool facilmente gestibili da parte degli utilizzatori. Quelli di estrusione permettono ad esempio di trasformare figure 2D in 3D, come gli strumenti “Spingi/tira” e “Seguimi”. Il primo rende agevole la trasformazione di figure piane e il secondo la creazione di forme tridimensionali con l’estrusione di superfici bidimensionali lungo determinati percorsi.

La realizzazione di modelli più complessi può basarsi sul concetto di gruppo, il quale agevola la definizione di oggetti compositi facilmente utilizzabili all’interno di una ambientazione. Per migliorare l’articolazione degli elementi vi sono anche i componenti, i quali rispetto ai gruppi possono essere connessi tra loro ed una modifica apportata ad uno di essi si trasmette contemporaneamente a tutti gli altri.

Google SketchUp propone funzionalità adatte allo sviluppo di ambienti 3D esplorabili con l’ausilio di strumenti di navigazione. L’utente può in particolare contare su una telecamera posizionabile in qualsiasi punto della scena e lo strumento “Cammina” rende ancora più godibile la visione dei soggetti che la compongono. Un altro aspetto da tenere presente riguarda la creazione di animazioni per esplorare i mondi tridimensionali creati o semplicemente per focalizzare l’attenzione sui dettagli di un particolare modello. Gli utenti possono inoltre affidarsi a potenti tool per la generazione di terreni e paesaggi 3D, arricchibili da strade, edifici, colline, automobili, persone, piante e fiumi.

La versione 8 porta con sé novità di rilievo, utili al rafforzamento delle specifiche che accompagnano l’applicazione. L’integrazione con Google Maps facilita l’associazione di una posizione geografica al proprio progetto, grazie anche all’accuratezza con la quale si tiene conto dei dati ad essa relativi. La funzione di abbinamento fotografico lascia disegnare direttamente sulle immagini durante la progettazione di un modello secondo una modalità intuitiva. È stato inoltre migliorato il modellatore 3D per la generazione e la rifinitura degli edifici.

Google SketchUp è aperto anche verso l’esterno e consente ad esempio l’importazione di file realizzati con 3D Studio Max, così come immagini nei diffusi formati TIFF, JPG, PNG e PDF, le quali possono essere utilizzate anche per la creazione di modelli dall’aspetto fotorealistico. In uscita si riescono a salvare immagini raster ad alta definizione, compatibili con PNG, JPEG e TIFF.

Google SketchUp Pro è la release a pagamento indirizzata ai professionisti del settore, alla quale è affidato il compito di estendere le funzionalità di base della versione gratuita. Fra queste vi sono l’importazione e l’esportazione di modelli nei formati DFX e DWG ed ottenere così la compatibilità conAutoCAD. Le viste dei progetti sono esportabili in EPS e PDF e ciò consente di eseguire elaborazioni esterne con software di grafica vettoriale. L’interscambio dei dati viene completato dalla esportazione dei modelli in formati 3D quali OBJ, XSI, FBX, VRML, DAE e 3DS, aprendosi pertanto anche a sperimentazioni di realtà virtuale. La versione Pro prevede anche un insieme di strumenti dedicati alla modellazione per sottrazione ed aggiunta indicati per la costruzione di corpi mediante la combinazione, l’unione, l’intersezione e la divisione di forme di vario tipo.

Gli utenti hanno a disposizione tutorial video, trucchi, suggerimenti, blog e guide online per approfondire la conoscenza del programma, oltre a gallerie di immagini 3D e librerie di modelli inseribili all’interno dei propri progetti.

Download

fonte:html.it

Lascia un Commento