Archivi tag: software gratis

Software:Nitro PDF Reader, un lettore di file PDF veloce e funzionale

234934d1bba49caa41-nitrologo.jpgNitro PDF Reader offre un’ampia gamma di strumenti dedicati a chi necessita di un software per la consultazione, la creazione e il salvataggio dei documenti in formato PDF. Uno dei suoi punti di forza principali risiede nella licenza freeware adottata dallo sviluppatore per la distribuzione, in modo tale da mettere a disposizione dell’utenza un programma del tutto gratuito e completo, al pari di alcune alternative a pagamento presenti sul mercato.

I file PDF (acronimo di Portable Document Format) offrono il grande vantaggio di poter essere scambiati e condivisi sulle piattaforme più differenti, grazie alla compatibilità garantita dalla quasi totalità dei sistemi operativi, sia in abito desktop che mobile. La loro realizzazione può invece a volte essere fonte di qualche grattacapo. Qui entra in gioco Nitro PDF Reader, che a dispetto del proprio nome non serve esclusivamente per la lettura, ma è in grado di generare PDF partendo da oltre 300 formati diversi, siano essi immagini, testi o fogli di calcolo, con la possibilità di personalizzare il risultato agendo su alcuni parametri.

A chi utilizza i documenti in ambito professionale sono poi dedicati strumenti relativi alla collaborazione. Nitro PDF Reader consente infatti di evidenziare, sottolineare, aggiungere commenti o apportare correzioni attraverso comandi del tutto simili a quelli dei tradizionali software per l’elaborazione dei testi. Sarà ad esempio sufficiente un click sul pulsante “Marcatura testo” per selezionare ed evidenziare una frase con il colore che si preferisce.

Il supporto alla tecnologia QuickSign permette inoltre di autenticare i documenti, semplicemente effettuando una scansione della propria firma scritta a mano e importandola all’interno dei file. Questa funzionalità, in particolare, consente di restituire in tempi rapidi i documenti al mittente, evitando di dover stampare, firmare e poi scannerizzare i fogli uno ad uno. In modo simile, Nitro PDF Reader supporta la compilazione e il salvataggio dei moduli in formato digitale.

Mediante il comando “Estrai immagini” è possibile catturare ogni singola immagine contenuta in un PDF ed esportarla, per poi modificarla o utilizzarla nuovamente a proprio piacimento. Il risultato può essere salvato con l’estensione predefinita, oppure scegliendo fra le tante messe a disposizione dal software.

Trattandosi di un programma che ha a che fare con un formato standard per la condivisione dei documenti, gli sviluppatori di Nitro PDF Reader hanno fatto tutto il possibile per garantire il massimo supporto agli altri software dedicati all’elaborazione e alla consultazione. Questo, unito alla possibilità di disabilitare le funzionalità legate al codice JavaScript (a volte utilizzato a fini malevoli), garantisce un elevato grado compatibilità e sicurezza.

Un altro obiettivo del programma in questione è quello di semplificare l’apertura dei documenti durante la navigazione. Si tratta di un’operazione spesso ostica, in quanto la fruizione dei PDF su Internet comporta solitamente l’obbligo di dover scaricare i file, per poi essere aperti mediante un altra applicazione. Per risolvere il problema Nitro PDF Reader offre un’estensione dedicata ai browser più utilizzati, come Microsoft Internet Explorer,Mozilla Firefox e Google Chrome, così da permetterne la visualizzazione direttamente nella stessa interfaccia in cui vengono aperti i siti Web. In modo analogo, chi utilizza Outlook per la gestione della propria casella di posta sarà in grado di vedere in anteprima i PDF ricevuti in allegato ai messaggi.

Per quanto riguarda la creazione dei documenti, il team di sviluppo sottolinea la possibilità di generare un PDF senza nemmeno avviare il programma. È infatti sufficiente selezionare con il mouse il file sorgente (ad esempio un testo in formato .doc da convertire) e trascinarlo sull’icona di Nitro PDF Reader. In questo modo sarà avviato un processo del tutto automatizzato per l’elaborazione, al termine del quale verrà mostrato a schermo il risultato ottenuto, così che l’utente possa salvarlo in locale, apportare le modifiche desiderate oppure condividerlo mediante un’email. Al momento dell’installazione viene inoltre aggiunto un driver virtuale, utile per creare file PDF anche dalla finestra dedicata alla stampa.

Una così imponente mole di opzioni e funzionalità potrebbe spaventare l’utente meno esperto, ma l’interfaccia intuitiva offerta e una guida esaustiva contenuta all’interno del software sono sempre a disposizione per illustrare il funzionamento del programma. Inoltre, posizionando il puntatore del mouse su un elemento in particolare, sarà visualizzata una descrizione estesa dello stesso, utile per capire immediatamente a cosa serve un pulsante o un’opzione.

In definitiva, Nitro PDF Reader si rivolge a tutti coloro che per l’interazione con i file PDF necessitano di un programma semplice e completo. Il software, compatibile con le più recenti piattaforme Windows, è disponibile anche in una versione ottimizzata per i computer equipaggiati con sistemi operativi 64-bit.

DOWNLOAD

fonte:html.it


Software: Xleaner per ripulire il sistema operativo da file inutili

xleaner160412-300x300.jpgXleaner è un software che permette di ripulire il sistema operativo in modo professionale, cancellando file, cartelle e documenti obsoleti che non servono più. Grazie all’utilizzo costante di questo programma è possibile risolvere i problemi dovuti ai rallentamenti e migliorare la stabilità del sistema. Dalla sezione “Applicazioni” è possiible accedere alla lista di tutte le applicazioni su cui verrà eseguita la pulizia.

Xleaner è semplice da utilizzare e si presenta con un’interfaccia utente estremamente intuitiva da cui è possibile accedere a tutte le funzioni del programma. Grazie alla presenza delle caratteristiche extra è possibile eseguire varie operazioni che garantiscono una manutenzione completa del computer personale. Dal sito del produttore è anche possibile scaricare la traduzione in italiano per l’interfaccia.

Tra le principali caratteristiche dell’applicazione:

  • pulizia dell’intero sistema;
  • migliori prestazioni e maggiore stabilità;
  • semplice da utilizzare.

Software: editor testuale per HTML Notepad++ 6.1.3

103814f0541e4d102d-notepad_icon.jpgNotepad++ è un nome noto soprattutto a coloro che fanno della programmazione una delle proprie attività principali: si tratta infatti di un editor testuale che nasce soprattutto per la realizzazione di documenti Web in HTML, ma che si adatta alle esigenze più svariate grazie all’elevato livello di compatibilità con i principali linguaggi di programmazione realizzato dagli sviluppatori che da lungo tempo curano l’evoluzione di questo software versatile e potente, oltre che distribuito in maniera del tutto gratuita.

Notepad++ con questa nuova versione 6 porta con se importanti novità, tra cui, il supporto alle espressioni regolari di PERL e un miglioramento nell’apertura di file di grosse dimensioni.

Una delle caratteristiche più importanti di Notepad++ è l’interfaccia grafica, la quale si presenta agli utenti finali in maniera piuttosto semplice e pulita, oltre che intuitiva anche per coloro che non hanno sulle spalle una ricca esperienza di programmazione. Sia l’installazione, la quale dura pochissimi minuti e scorre in maniera fluida senza richiedere particolari interventi da parte degli utenti, sia l’utilizzo non rappresentano poi un particolare ostacolo, grazie alle scarse risorse hardware richieste da questo programma il quale poggia le proprie fondamenta sul linguaggio C++ e sulle API Win32 e STL.

Tale linguaggio di programmazione rappresenta poi uno dei tanti supportati da Notepad++. L’elenco diramato dagli sviluppatori include anche C, C#, C++, HTML, PHP, CSS, Java, JavaScript, ASP, SQL, VB/VBS, Python, Perl, Ruby, Assembler e Pascal, rendendo di fatto questo software lo strumento ideale per un’ampia fetta di sviluppatori, grazie alle funzionalità avanzate messe a disposizione. Tra quelle basilari, invece, figura un sistema per la colorazione della sintassi, il quale è in grado di comprendere automaticamente quale linguaggio sta utilizzando il programmatore e formatta in maniera adeguata il codice scritto secondo specifiche regole, permettendo così di distinguere visivamente in maniera più semplice i singoli elementi del codice sorgente.

Tra le caratteristiche di maggiore interesse figurano poi:

• un sistema per il completamento automatico della sintassi, così da velocizzare mediante apposite scorciatoie la scrittura del codice sorgente della propria pagina oppure della propria applicazione;

• uno strumento per la gestione e l’organizzazione di più documenti, il quale consente di tenere a portata di click diversi file contemporaneamente per la creazione di progetti composti da più documenti;

• la possibilità di creare espressioni regolari da includere all’interno delle applicazioni;

• un tool per la vista multipla, così da poter confrontare due file mediante la stessa finestra ed evidenziarne in questo modo eventuali differenze;

• un sistema per la gestione dei segnalibri, utile per accedere rapidamente ai file maggiormente utilizzati;

• uno strumento per la registrazione e l’esecuzione di macro, le quali permettono di velocizzare l’esecuzione di specifiche operazioni che si è soliti ripetere in più occasioni;

• compatibilità con il sistema drag&drop per il trascinamento dei file ai fini di aprirli all’interno dell’applicazione;

• la possibilità di effettuare zoom in avanti ed all’indietro per consentire una più semplice visualizzazione del testo in differenti contesti.

Durante la creazione di un nuovo documento è possibile scegliere a priori quale linguaggio adottare, permettendo all’applicazione di caricare i moduli e gli altri componenti utili per offrire servizi coerenti con quanto si sta per realizzare. Il menu di configurazione dell’applicazione permette invece di accedere a svariati parametri mediante i quali è possibile personalizzare il comportamento del software, impostando ad esempio scorciatoie da tastiera diverse rispetto a quelle predefinite, di gestire eventuali componenti aggiuntivi, di associare nuovi formati di file a Notepad++, di organizzare al meglio il processo di stampa, per il quale è disponibile anche una modalità WYSIWYG, ed abilitare i servizi di backup e salvataggio automatico, i quali permettono di fare in modo che qualsiasi modifica venga apportata sia sempre salvata localmente, evitando così di perdere i cambiamenti apportati.

Notepad++ è dunque uno strumento per la programmazione avanzata che nel tempo è riuscito a distinguersi soprattutto per la sua semplicità, sia in termini di utilizzo che di funzionalità, includendo al proprio interno svariati tool senza tuttavia complicare eccessivamente la struttura dell’editor. Quest’ultimo risulta essere piuttosto affidabile e ricco, mettendo a disposizione quasi tutte le caratteristiche viste in IDE e software di sviluppo ben più avanzati.

Sul sito web di HTML.it è disponibile infine una guida dettagliata all’utilizzo di Notepad++, la quale fornisce una prima introduzione all’applicazione per poi sviscerare tutte le principali funzionalità messe a disposizione dagli sviluppatori.

Download

Fonte:Html.it

Software di Grafica 3D: Blender

LogoBlender.jpgBlender è un software piuttosto noto nel campo della grafica digitale, in particolar modo nella categoria della grafica 3D. L’applicazione rappresenta una valida alternativa a tutti i più importanti nomi in circolazione, rispetto ai quali riesce a fornire prestazioni più che accettabili e strumenti in grado di offrire funzionalità avanzate. Ma soprattutto, Blender ha nel prezzo uno dei propri punti di forza: esso è infatti disponibile in via del tutto gratuita, grazie alla licenza open source con la quale il team di sviluppo ha deciso di distribuire tale software ai propri utenti.

La natura gratuita di Blender non deve tuttavia lasciar pensare ad un software di basso livello, poco curato oppure dotato di scarsa assistenza online. L’applicazione mette infatti a disposizione potenti strumenti di modellazione in tre dimensioni, con la possibilità di ottenere prodotti finali qualitativamente paragonabili a quelli realizzate mediante costose applicazioni utilizzate in ambienti professionali. Blender, del resto, è riuscito a distinguersi in numerosi contesti, in diversi casi anche in ambienti aziendali, proponendosi come alternativa decisamente più economica ma non per questo di minor livello. Ad oggi, questo applicativo viene utilizzato anche nella creazione di videogame, soprattutto grazie ad apposite funzionalità che vengono incontro agli sviluppatori nella realizzazione degli ambienti grafici per i propri titoli.

Grazie a Blender è possibile modellare un oggetto 3D, arricchirlo con una serie di animazioni in grado di rispondere alle più diverse esigenze di creazione, effettuare il rendering dei propri elaborati e passare poi alla fase di post-produzione video. Tutte queste opportunità vengono rese disponibili grazie ad una ricca collezione di tool, sia basilari che avanzati, integrati all’interno del software ed accessibili in pochi click. L’esportazione può avvenire poi in maniera piuttosto semplice, con un buon livello di compatibilità verso i formati di file più utilizzati nel settore.

La modellazione di solidi, ad esempio, può essere effettuata andando a gestire tutta una lunga serie di parametri ed informazioni circa quanto si sta realizzando, fornendo nelle mani degli utenti il pieno controllo dell’oggetto. Ad ognuno di quelli realizzati è inoltre possibile aggiungere texture per simulare specifici materiali ed offrire di fatto maggiore somiglianza con i corrispettivi reali. Le texture possono essere non procedurali, ovvero ottenute mediante l’utilizzo di immagini e filmati, oppure procedurali, ovvero realizzate grazie all’utilizzo di apposite formule matematiche. In entrambi i casi, esse consentono di migliorare notevolmente il realismo di quanto realizzato.

Il motore di rendering, invece, offre prestazioni piuttosto buone in numerosi contesti operativi, benché per realizzare composizioni abbastanza complicate siano necessarie dotazioni hardware di adeguato livello. Le animazioni possono essere realizzate utilizzando appositi script in linguaggio Python, con la possibilità di realizzarne di propri per personalizzare ulteriormente il comportamento degli oggetti realizzati in precedenza ed ottenere così i risultati desiderati.

Grazie a Blender è quindi possibile realizzare numerose tipologie di elaborati tridimensionali: si va dai semplici loghi in 3D ad interi filmati o cortometraggi in tre dimensioni, arrivando poi a complessi videogame appartenenti ai più disparati settori di gioco. Blender, insomma, benché gratuito è riuscito ad emergere in un settore ricco di nomi il cui blasone è sicuramente superiore, ma non per questo caratterizzati da un maggiore livello qualitativo.

Blender è dunque un software da tenere sicuramente in considerazione qualora si intenda abbracciare l’arte della grafica 3D, benché sia necessario non tralasciare un fattore fondamentale: uno dei principali difetti di questo software risiede nell’interfaccia grafica, da lungo tempo criticata su numerosi fronti e non in grado di venire incontro agli utenti meno esperti in termini di usabilità. Nel complesso, infatti, l’interfaccia di Blender risulta essere articolata in complicati menu e non tutti gli strumenti risultano essere immediatamente accessibili, motivo per cui è necessario un certo periodo di ambientamento prima di poterne apprezzare a pieno tutte le potenzialità. Dopo qualche tempo è tuttavia possibile utilizzare Blender in maniera fluida ed efficiente.

Download

di Redazione HTML.it